Benvenuti sul nostro NICU'S BLOG! Qui troverete consigli sul parto dolce, l'allattamento al seno, l'essere ecogenitori, portare i bimbi in fascia, l'educazione, i giochi...e tanto tanto altro.
Se volete sapere di più sulla nostra Associazione veniteci a trovare anche sul nostro sito http://www.nascereincasaumbria.it/

Cerca in NICU'S BLOG

Caricamento in corso...

giovedì 22 luglio 2010

Pausa Estiva

CIAO A TUTTI!!!
LE MAMME DELL'ASSOCIAZIONE SONO IN PAUSA ESTIVA. RIPRENDEREMO LE ATTIVITA' NEL MESE DI SETTEMBRE.
NEL FRATTEMPO SIAMO DISPONIBILI PER E-MAIL (nascereincasaumbria@libero.it) OPPURE TRAMITE TELEFONO (388/92.65.160)

giovedì 3 giugno 2010

CRESCINSIEME

Avrete notato la nostra assenza sul web..ma dove eravamo finite?
Siamo state molto impegnate, tra bimbi, casa, famiglia, lavoro... e associazione. In questo periodo infatti c'è stato un grande impiego di forze per creare un nuovo evento che si è svolto nella città di Terni:
La prima edizione di CRESCINSIEME, laboratori creativi steineriani per bambini da 3 a 8 anni.

LABORATORIO DI PITTURA



BIOMERENDA




TEATRINO "LE OCHE SELVATICHE"

UN PO' DI NOI...


I NOSTRI MANUFATTI E I NOSTRI LAVORI

LA MOSTRA DI PITTURA DEL PITTORE M.M.ROSSI

LA NOSTRA SELEZIONE DI LIBRI...

IL PERCORSO FIABA "LIBERIAMO LA PRINCIPESSA"

Insomma una evento "in grande" che ha riscontrato un grandissimo successo.

Grazie veramente a tutti per la presenza e la collaborazione e grazie a tutte le mamme di NICU per l'anima che ci hanno messo nell'organizzazione.

Al Tempo dei Tempi venne dallo Spirito del Cielo

lo Spirito dell'Essere della Terra.

In preghiera disse:

"So come parlare allo Spirito dell'Uomo, ma ti chiedo ancora

quel linguaggio con cui il Cuore del Cosmo

può parlare al Cuore dell'Uomo!.

Allora il benevolo Spirito del Cielo donò

all'implorante Spirito della Terra

l'ARTE"

R. Steiner

domenica 9 maggio 2010

Mamme...

Le mamme sono sempre perfette..


coccolano...


ridono...



giocano ...


scherzano ...



si lanciano all'avventura ...

regalano sorrisi e carezze ...




Ma le mamme sono anche imperfette...



si arrabbiano, sbagliano, si lasciano andare, piangono, hanno i loro momenti di sconforto, di sensi di colpa, di solitudine…



Per fortuna a sostenerle ci sono i bambini …


..che non smettono mai di insegnare loro quanto la mamma sia importante…




Lo so che ti scoraggi
quando trovi le mie impronte
sui mobili e sui muri:
rallegrati però che sto crescendo
e rimarranno un ricordo solamente.
Perciò io ti regalo le mie impronte
perché tu possa, un giorno ben lontano,
vedere com'erano piccine le mie man
al tempo in cui cercavan le tue mani.



...è la loro guida e il loro punto di riferimento ...




Fare la mamma è il più bel mestiere del mondo, ma anche il più difficile…

Tutte le Mamme sono perfette ...Tutte le Mamme sono imperfette

..qualsiasi mamma per il proprio bambino è la mamma più perfetta che ci sia…








"Ma dimmi, babbo mio, come hai potuto indovinar da te proprio la mamma che volevo io ? Proprio la mamma che va ben per me?"

L. Schwarz
TANTI AUGURI A TUTTE LE MAMME!

mercoledì 5 maggio 2010

Cosa mettere nella valigia per l'ospedale?




Se si sceglie partorire in ospedale, uno dei tanti preparativi che bisogna fare è quello della valigia, ma che cosa mettere?
Di solito è l’ospedale che indica cosa occorre per i giorni di degenza sia per la madre che per il bambino e talvolta sono anche alcuni negozi che si “prodigano” ad aiutare la futura madre nel riempire (anche troppo) la valigia.


Vi diamo delle nostre piccole indicazioni:

Per la madre occorre:


- camicie da notte, che siano adatte e comode per poter partorie, e soprattutto per poter allattare (ad es. quelle che si abbottonano nel davanti)
- gli assorbenti per il dopo parto che sono molto più grandi di quelli che vengono utilizzati durante il ciclo mestruale
- mutandine a rete che permettono di far traspirare la pelle e sono anche veloci da lavare ed asciugare (i primissimi giorni dopo il parto si rischia di macchiarsi più volte con le perdite di sangue)
- la classica pochette con tutto l’occorrente per l’igiene della persona, asciugamani ect.
- la cartellina con l’ecografia del bimbo e le analisi del sangue ed eventuali esami fatti nel corso della gravidanza,
- caramelle/ cioccolato e acqua che vi serviranno durante il travaglio, soprattutto se sarà lungo il corpo della madre avrà bisogno di zuccheri e soprattutto di idratazione.
- consigliamo anche un tiralatte, soprattutto se si sceglie di partorire in un ospedale sprovvisto di rooming-in, e dove purtroppo vi è una rigidità nel poter allattare il proprio bimbo ( ahimè!)

Per il bambino:


-il cambio composto da body/ tutina, questo varrà a seconda del vostro gusto e della stagione in cui nasce il vostro bambino( anche se dentro gli ospedali è sempre estate). Considerate di portarvi almeno 2/3 cambi e valutate bene che temperatura potrà fare all'uscita dell'ospedale.
-Un cappellino che servirà a coprire la testolina del neonato subito dopo la nascita, utile per lo sbalzo termico che subirà
-per quanto riguarda i pannolini , di solito vengono forniti dall’ospedale, come del resto anche i lenzuolini
- è molto comoda anche la fascia porta-bimbo per avvolgerlo e portarlo con voi

sabato 1 maggio 2010

Una buona merenda?

Oggi ci rivolgiamo a voi cari mamme, papà e lettori, vorremmo darvi la parola ...

Parliamo di merende casalinghe per sostituire le merendine industriali.

Quali idee suggerite? Quali sono i vostri segreti "all'ora di merenda"? Quale merenda elaborata il giorno prima o ricettina last minute proponete ai vostri bimbi o ai loro amichetti?

Coraggio, attendiamo le vostre risposte...

venerdì 30 aprile 2010


"Il bambino è il maestro dell'uomo"
Maria Montessori

domenica 25 aprile 2010

Fino a quando allattare?

"Young woman nursing her child" 1908, Manchester, Southern Vermout Arts Centre

Una domanda che si pongono spesso le madri, soprattutto a partire dai 6 mesi del bambino, è quella di sapere fin quando bisognerebbe allattare.

L’organizzazione mondiale della sanità indica come sia importante, dal punto di vista medico, allattare in modo esclusivo per i primi 6 mesi, per poi iniziare in modo graduale lo svezzamento o l’alimentazione complementare, sottolineando comunque l'importanza di continuare ad allattare il proprio bambino almeno fino ad un anno compiuto , e se si può almeno fino ai suoi 2 anni.

Per molti magari sembrerà eccessivo ma in realtà, attraverso studi, si è visto che prolungando l’allattamento al seno non si fa altro che rafforzare il sistema immunitario del bambino, fattore fondamentale in quel periodo che coincide con l’inserimento all’asilo.

Ma non è importante solo da punto di vista medico, ma anche dal punto di vista emotivo ed affettivo, sia per la madre che per il bambino. Prolungando l’allattamento al seno, contrariamente a quel che si pensa, non si vizia il bambino e non si rende più insicuro anzi, pian piano il bambino acquisterà sicurezza e, col passare del tempo, sarà sempre più autonomo e curioso di conoscere il mondo e cercherà il seno solo quando sentirà il bisogno di ritrovare "l’intimità" con la propria madre.

Comunque, qualsiasi siano le indicazioni dell'OMS, è importante ricordare che l'allattamento al seno è una pratica fatta in due, quindi l'ideale per sospenderlo è che ci sia un accordo tra la coppia mamma-bambino.

Se la mamma decide che è il momento di smettere basterà un pò di pazienza e decisione e il bambino si adeguerà al cambiamento.

Come sottolineiamo spesso, qualsiasi scelta è personale e NON discutibile e non deve essere fonte di stress.
Related Posts with Thumbnails