Benvenuti sul nostro NICU'S BLOG! Qui troverete consigli sul parto dolce, l'allattamento al seno, l'essere ecogenitori, portare i bimbi in fascia, l'educazione, i giochi...e tanto tanto altro.
Se volete sapere di più sulla nostra Associazione veniteci a trovare anche sul nostro sito http://www.nascereincasaumbria.it/

Cerca in NICU'S BLOG

giovedì 11 marzo 2010

Invece il cento c'è


La poesia che segue riassume in pieno il concetto su cui si basa il metodo Montessori.
Viene "cantata" la creatività dei bambini, la loro gioia di vivere, l'amore, lo stupore, la loro capacità di osservazione ...

Leggetela con il cuore, il segreto dei bambini è tutto qui.

INVECE IL CENTO C'E'

Il bambino
è fatto di cento.
Il bambino ha
cento lingue
cento mani
cento pensieri
cento modi di pensare
di giocare e di parlare
cento sempre cento
modi di ascoltare
di stupire di amare
cento allegrie
per cantare e capire
cento mondi
da scoprire
cento mondi
da inventare
cento mondi
da sognare.
Il bambino ha
cento lingue
(e poi cento cento cento)
ma gliene rubano novantanove.
La scuola e la cultura
gli separano la testa dal corpo.
Gli dicono:
di pensare senza mani
di fare senza testa
di ascoltare e di non parlare
di capire senza allegrie
di amare e di stupirsi
solo a Pasqua e a Natale.
Gli dicono:
di scoprire il mondo che già c'è
e di cento
gliene rubano novantanove.
Gli dicono:
che il gioco e il lavoro
la realtà e la fantasia
la scienza e l'immaginazione
il cielo e la terra
la ragione e il sogno
sono cose
che non stanno insieme.
Gli dicono insomma
che il cento non c'è.
Il bambino dice:
invece il cento c'è.
Loris Malaguzzi

1 commento:

  1. Ma dai... :-)
    Mi sa che siamo proprio in sintonia :-)
    Bacioni

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails